I Maestri del cinema russo in Cineteca

SPAZIO OBERDAN

Domenica 15 settembre ore 21

Le avventure di Mr. West nel paese dei bolscevichi

R.: L. Kulešov. Int.: Porfirij Podobed, Aleksandra Hohlova, Boris Barnet, Vsevolod Pudovkin. URSS, 1924, b/n, 98’, did. ital., muto.

L’americano Mr. West, presidente dell’YMCA, visita l’Unione Sovietica con il cowboy Jeddy come guardia del corpo. A Mosca viene sequestrato da una banda di ex nobili che cercano di truffarlo finché arrivano i veri bolscevichi a salvarlo. Commedia ironica in cui il cinema americano, codificato in generi, è parodiato e, insieme, esaltato. Non appartiene a nessun genere, ma ne attraversa molti con una libertà di sperimentazione che ne fa uno dei primi esempi, e tra i più briosi e inventivi, di cinema sul cinema senza trascurare mai, in cadenze pungentemente satiriche, il discorso politico. Nel suo accanito rifiuto del naturalismo e dell'”illusione di realtà” è il frutto di un momento storico in cui l’avanguardia era ancora liberamente praticata.

Sonorizzazione dal vivo con musiche composte ed eseguite da Rossella Spinosa con la collaborazione degli artisti del Centro di Musica Contemporanea per la parte di musica elettronica.

 

Domenica 22 settembre ore 21

Ottobre

R. e mont.: S. M. Ejzenštejn. Scenegg.: Sergej M. Ejzenštejn, Grigorij Aleksandrov, dal romanzo di John Reed I dieci giorni che sconvolsero il mondo. Fot.: Eduard Tissé. Int.: Nikandrov, N. Popov, Boris Livanov, Podvoisky. URSS, 1927, b/n, 100’, did. ital., muto.

Girato per i 10 anni della rivoluzione, il film rievoca il periodo che va dal febbraio all’ottobre 1917, con l’ascesa al potere di Lenin, la destituzione di Kerenskij, fino alla presa del palazzo d’inverno che sancisce la vittoria dei bolscevichi.

Sonorizzazione dal vivo con musiche composte ed eseguite da Rossella Spinosa con la collaborazione degli artisti del Centro di Musica Contemporanea per la parte di musica elettronica.

 

Domenica 29 settembre ore 21

La terra

R., sc. e mont.: Aleksandr Dovženko. Fot.: Daniil Demuckij. Int.: Stepan Skurat, Semen Svasenko, Julija Solnceva, Elena Maksimova. URSS, 1930, b/n, 69’, did. ital., muto.

Ucraina, 1929, al tempo della collettivizzazione delle terre. I giovani contadini, guidati da Vassilij, si uniscono in cooperativa per comprare un trattore che li aiuti ad arare i campi lasciati incolti dai kulaki. Ma uno di loro, sobillato dai proprietari terrieri, uccide Vassilij. Nonostante questo però il lavoro della cooperativa va avanti, e il funerale del giovane si trasforma in una festa.

Sonorizzazione dal vivo con musiche composte ed eseguite da Rossella Spinosa con la collaborazione degli artisti del Centro di Musica Contemporanea per la parte di musica elettronica.

 

Mercoledì 2 ottobre ore 21

La madre

R.: Vsevolod I. Pudovkin. Sc.: N. Žarchi. Int.: V. Baranovskaja, N. Balatov, A. Čistjakov, A. Zemtsova. URSS, 1926, b/n, 84’, did. ital., muto.

Nella Russia zarista, la storia di una vedova che senza volerlo provoca l’arresto del figlio, operaio contestatore. Negli scontri durante lo sciopero per la festa del 1° maggio madre e figlio verranno uccisi.

Sonorizzazione dal vivo con musiche composte ed eseguite da Rossella Spinosa con la collaborazione degli artisti del Centro di Musica Contemporanea per la parte di musica elettronica.